Alia è una start up innovativa agro alimentare che vuole contribuire concretamente alla produzione italiana di proteine alternative da insetto edibile, per il benessere del consumatore e del pianeta.

Gallery

Contatti

Alia Insect Farm srl - sede legale in Via Olmetto 3, 20123 Milano - P.IVA 11326510960

info@aliainsectfarm.it

+39 800-456-478-23

Gli insetti edibili, o commestibili, sono solo alcune delle specie appartenenti al vastissimo mondo degli insetti. Edibili significa che possono essere consumati dall’uomo, cioè possono essere mangiati.

Insetti commestibili, il cibo del futuro

Non tutti gli insetti sono commestibili, e, tra insetto ed insetto, ci sono grandi differenze.

Nel mondo si contano circa un milione di specie di insetti, mentre conosciamo 50.000 specie di mammiferi. Di tutte le specie animali presenti sul nostro pianeta, l’80% cammina su 6 zampe! In realtà, in termini di biomassa, sulla terra ci sono più insetti che uomini, quindi, un po’ scherzando, potremmo dire che ci troviamo su un pianeta di insetti, e non di uomini!

Per questo, nella storia, l’uomo ha imparato a fare le dovute distinzioni all’interno di questo vastissimo mondo. La FAO stima che ci siano oltre 2 miliardi di persone che abitualmente consumano insetti come parte della loro dieta.

Chi consuma insetti edibili?

Sarebbe riduttivo pensare che chi consuma insetti edibili siano  coloro che vivono a latitudini equatoriali, dove le economie sono arretrate e le abitudini alimentari quasi primordiali. In realtà, sebbene gli aspetti culturali incidano moltissimo nella scelta di cosa mettiamo in tavola ogni giorno, anche noi occidentali mangiamo insetti quasi ogni giorno.

La mappa degli insetti commestibili -clicca per scoprirla

Gli insetti commestibili nella nostra dieta – inconsapevolmente

Gli insetti entrano nella nostra catena alimentare perché fanno parte dei raccolti, quindi durante i processi di produzione di farine, pasta,  salse di pomodoro, cereali per la colazione, o altri cibi preconfezionati. Si stima che ogni persona possa arrivare a consumare inconsapevolmente fino a mezzo chilo di insetti in un anno! Anche alcuni aperitivi analcolici, dolciumi, gelati  dal classico colore rosso potrebbero contenere un estratto di insetto, aggiunto solo col fine di colorare questi prodotti.

Leggi alcune curiosità su questi argomenti nel nostro blog!

Quadro regolatorio

Gli insetti edibili e i prodotti che contengono insetti edibili sono considerati in Europa Novel Food – Reg EU 2015/2283.

La loro commercializzazione  è soggetta ad autorizzazione della Commissione Europea, previa richiesta di autorizzazione secondo la procedura prevista dal suddetto regolamento. A maggio del 2021 la Commissione Europea ha dato il via libera al primo Novel Food a base di Insetti commestibili. La prima specie autorizzata in Europa è stata quindi la tarma della farina, in gergo Tenebrio molitor.

Leggi di più sul nostro blog

Sono numerosi i dossier sugli insetti edibili presentati alla Commissione per richiedere autorizzazione alla commercializzazione. 

Gli insetti commestibili come contributo ad un sistema alimentare più sostenibile

Al momento la popolazione mondiale è di circa 8 miliardi di persone. Nel 2050 supereremo, pandemie permettendo, i 10 miliardi. Questo significa molte più bocche da sfamare, più richiesta di cibi proteici, ma anche bisogno di circa 70% in più di produzioni agricole, da utilizzare sia per l’alimentazione umana, che per alimentare gli animali che poi finiscono nel nostro piatto.

Quante proteine e quanta carne mangiamo oggi?

La richiesta di proteine è in continua crescita. Il consumo di carne è spesso eccessivo. Si stima che nei paesi occidentali la media sia di 80 kg di carne per persona ogni anno. Gli Stati Uniti superano i 100kg a testa, mentre nei paesi in via di sviluppo la media è molto più bassa. 

Il trend dei Flexitariani

Assistiamo al crescente trend dei flexitariani, ossia persone che ponendo attenzione alla varietà e completezza della loro dieta, decidono di ridurre il consumo settimanale di carne, specie rossa, per privilegiare altre fonti proteiche e variare maggiormente la loro alimentazione.

I flexitariani abbracciando stili di vita più salutari che comprendono quindi alimenti di origine animale ma soprattutto vegetale, costante movimento, assenza di fumo, e alcol moderato.

Sostenibilità degli insetti edibili 

In questo contesto gli insetti edibili rappresentano una risorsa naturale di grande interesse e potenzialità. Gli insetti commestibili rappresentano una possibile soluzione per ripensare il sistema alimentare in una chiave più sostenibile. Essi non solo forniscono micronutrienti e macronutrienti importanti, ma possono contribuire  in maniera concreta per vincere le partite ancora aperte di un’alimentazione varia ed equilibrata per il benessere del consumatore, ma anche del pianeta.

// Scrivici una riga! Stiamo raccogliendo i feedback di tutti

VUOI APPROFONDIRE IL PROGETTO?

// rimani aggiornato

Leggi il nostro blog