Alia è una start up innovativa agro alimentare che vuole contribuire concretamente alla produzione italiana di proteine alternative da insetto edibile, per il benessere del consumatore e del pianeta.

Gallery

Contatti

Alia Insect Farm srl - sede legale in Via Olmetto 3, 20123 Milano - P.IVA 11326510960

info@aliainsectfarm.it

+39 800-456-478-23

Allevamento di insetti
schema raccolta uova grilli

Schiusa delle uova di grillo – schema operativo

La schiusa delle uova nell’allevamento di grilli è un processo fondamentale per garantire uniformità di produzione, e uno schema operativo di gestione è utile ad organizzare i tempi e allocare le risorse necessarie per gestirli.

La flessibilità nelle operations di un allevamento di piccole dimensioni è certamente maggiore che in allevamenti in cui i volumi di produzione sono massivi.  Qualunque sia l’allevamento che si vuole sviluppare, è opportuno dotarsi di schemi operativi che riguardano le varie fasi. La raccolta dei piccoli grilli subito dopo la schiusa delle uova determinerà i processi successivi.

Schiusa delle uova e schema operativo

L’esempio riportato in figura rappresenta uno schema operativo di massima per determinare la raccolta dei baby grilli cadenzando nel tempo le quantità adatte a rifornire le casse di allevamento entro le quali i grilli cresceranno.

La sincronia di schiusa delle uova garantisce crescita omogenea nelle casse, e questo consentirà di avere una raccolta di grilli tutti delle medesime dimensioni e età.

In questo modo, oltre a standardizzare il processo di crescita, si eviterà di far convivere grilli troppo grandi con grilli  troppo piccoli. Qualora nell’allevamento si volesse gestire un mangime differente per baby grilli e per grilli adulti,  occorre che i grilli abbiano le stesse dimensioni quando si cambia il tipo di feed. Allo stesso modo, se i grilli crescono con coetanei, si potrà meglio gestire la fase finale di accoppiamento e di successiva deposizione delle uova.

Come leggere lo schema operativo

In questo esempio abbiamo ipotizzato un periodo di deposizione delle uova (barra rossa) di circa 15 giorni. Nella realtà, le dimensioni delle casse di allevamento e dei parametri temperatura/umidità potrebbero consentire di avere tempi più brevi o lievemente più lunghi.

Sappiamo dalla letteratura che sono i primi 11-12 giorni quelli in cui i grilli adulti hanno maggiore capacità di depositare le uova.

Ricordiamo che la temperatura e l’umidità in cui avviene la deposizione sono importanti per garantire che le uova si schiudano nei tempi prefissati. Non bisognerebbe mai scendere sotto i 26°C, e il terriccio o la torba di cocco dovrebbero sempre essere ben umidificati.

schema raccolta uova grilli
La gestione e la programmazione nell’allevamento di grilli

L’incubatore 1 è dunque la prima vaschetta di terriccio, prelevata dopo 2-3 giorni dalla vasca di allevamento in cui i grilli hanno deposto le loro uova, e posta in una cassa deputata all’incubazione. Essa viene quindi incubata in un luogo diverso dalla cassa di allevamento iniziale in cui sono presenti i grilli adulti. Sarà preferibilmente gestita con temperature diverse e altri valori di umidità rispetto alle casse di crescita  per circa 11 giorni (barra verde incubatore 1)

Dopo l’undicesimo giorno, in media, iniziano a comparire i primi grilli nell’incubatore.

La raccolta dei grilli secondo lo schema operativo

La barra gialla indica approssimativamente i giorni necessari per raccogliere i grilli schiusi dalle uova nell’incubatore. Come fare? I grilli, piano piano, salteranno dalla vaschetta che ha ospitato le uova e saranno visibili sul fondo della piccola cassa. Qui, per consentire loro di idratarsi e nutrirsi, sarà sufficiente posizionare un pezzo di carota o di patata cruda. Alle corrette temperature e condizioni di umidità la durata di questa operazione dovrebbe concludersi in 3-4 giorni. Ricordiamo che questo tipo di mangime potrebbe non essere idoneo in allevamenti a larga scala.

Ora l’allevatore ha raccolto una quantità di baby grilli proporzionale alle uova deposte nella vaschetta di terriccio incubata per circa 11 giorni. Più saranno i grilli che adulti in età fertile che hanno deposto le uova, maggiore sarà la raccolta dei grilli.

I grilli appena nati sono pronti adesso per crescere e passare alla fase successiva. La vaschetta con il terriccio può essere rimossa e al suo posto è possibile posizionare un contenitore di cartone, su cui velocemente i piccoli grilli troveranno rifugio.

Patata per piccoli grilli
La patata nutre con amido e acqua i piccoli grilli

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *